Il tempo: esperienze laboratoriali di fenomeni meteorologici, astronomici, climatici, biofisici

Descrizione: 
Il progetto consiste nella realizzazione di esperienze laboratoriali. E' rivolto agli alunni a partire dalla classe 1^ della scuola primaria fino alla classe 3^ della scuola secondaria di 1^ grado secondo criteri di continuità verticale, gradualità, ciclicità e concretezza. lo sviluppo delle idee scientifiche avviene costruendo la progressione dell'apprendimento nella successione degli anni scolastici. I laboratori prevedono la realizzazione di attività come: osservazione del cielo, rilevazioni metereologiche, raccolta dati, condivisione e confronto dei dati climatici in relazione ai contesti locali, visite guidate, lettura di carte tematiche, osservazione e misurazione delle ombre, ricerca sulle relazioni fasi lunari-cicli vegetativi, approfondimento di alcuni aspetti dell' inquinamento atmosferico, rilevazione analisi chimica delle acque piovane, produzione di documentazione, osservazioni notturne del cielo aperte alla partecipazione delle famiglie con consulenza di esperti. --- sedi delle scuole: niella tanaro, pamparato serra, san michele mondovì, vicoforte. siti idonei all'osservazione del cielo individuati sul territorio.
Motivazione: 
L'educazione ambientale basata sulla conoscenza della realtà locale e sostenuta da un approfondimento su basi scientifiche è stata sempre sentita come un bisogno nella formazione del piano dell'offerta formativa. I docenti, anche in ragione della discussione e della riflessione sull'educazione scientifica seguite ai risultati delle prove ocse pisa 2006, sentono il bisogno di formarsi e cimentarsi in nuovi metodi didattici, basati sull' investigazione e capaci di entusiasmare i ragazzi. La scelta del tema il tempo è legittimata dalla ricchezza e dalla pregnanza dei significati diversi che il termine assume nel mondo esperienziale dei bambini in contesti scolastici ed extrascolastici. Il progetto è motivato dalla necessità di far acquisire ai futuri cittadini quelle conoscenze scientifiche indispensabili per vivere e lavorare in una società sempre più fondata sull'uso della conoscenza.
Risultati attesi: 
Gli alunni delle diverse classi ed età acquisiscono elementi di conoscenza sugli stessi argomenti in modo progressivo e raggiungono abilità a livelli di crescente complessità. La didattica laboratoriale basata su metodologie scientifiche esclude l'acquisizione da parte degli alunni di nozioni fra loro scollegate, favorendo invece la costruzione di strumenti e competenze necessarie per affrontare l'apprendimento scolastico ai livelli superiori. I docenti acquisiscono competenze nell'individuare gli elementi di conoscenza che identificano il modo in cui avviene la comprensione di un argomento in progressione ed approfondiscono la tematica dell'apprendimento e del ruolo svolto dalle conoscenze pregresse. La scuola può capitalizzare un'esperienza di insegnamento-apprendimento strutturata, fondata su un approccio induttivo e dopo la valutazione della stessa, riprogettarla inserendola nella programmazione curricolare a partire dall'anno scolastico successivo. elementi di innovazione - questo progetto offre la possibilità di realizzare in un contesto privilegiato le idee di sviluppo e di potenziamento su cui si basa l'offerta formativa dell'istituto e che si è concretizzata nei curricoli verticali costruiti negli anni precedenti. Gli aspetti di eccellenza sono: continuità verticale realizzata attraverso la gradualità e la ciclicità degli insegnamenti-apprendimenti- maggiore coinvolgimento e motivazione degli alunni attraverso la pratica laboratoriale, anche con l'ausilio di tecnologie innovative- trasversalità degli obiettivi e integrazione tra le discipline- trasferibilità delle esperienze attraverso lo sviluppo di valide strategie di apprendimento cooperativo- valorizzazione delle risorse interne e del territorio- collaborazione con gli enti territoriali- opportunità di migliorare le competenze professionali e la cooperazione tra docenti- integrazione delle attività progettuali nella prassi didattica, che ne garantisce la sostenibilità e la ripetibilità futura.
Numero pratica: 
2009-1073
Denominazione Sociale: 
ISTITUTO COMPRENSIVO DI SAN MICHELE MONDOVI'
Anno del bando: 
2009
Località: 
San Michele Mondovì
Importo totale: 
€ 12.500,00
Importo deliberato: 
€ 10.000,00
Tipologia: 
Progetti Formativi
Ambito discilplinare: 
SCIENTIFICO
ASTRONOMIA
Data inizio: 
Martedì, 1 Settembre, 2009
Data Fine: 
Mercoledì, 30 Giugno, 2010
Stato: 
Chiuso