Metalinguaggi 'riflettere sulla parola per potenziare le competenze comunicative'

Descrizione: 
Il progetto muove su 2 direttrici portanti: -dal software di apprendimento al software progettato: progetto e realizzazione di una piattaforma educational per uso didattico -dal linguaggio al metalinguaggio: realizzazione di laboratori linguistici con supporto delle lim le due direttrici confluiscono l’una nell’altra integrandosi a vicenda: la piattaforma software sarà utilizzata nei laboratori, ma saranno i risultati stessi dei laboratori a modificarne la struttura. i laboratori linguistici saranno svolti in classe. La metodologia sarà comune per tutti gli ordini di scuola: 1-tempesta di parole -brainstorming 2-confronto e ricerca tra parole: catalogazione. Approfondimenti sul significato, sull'evoluzione del termine, sulla sua storia, sul suo diverso uso. 3-la parola ricreata: composizione di poesia, canzoni, storie, testi descrittivi, articoli di giornale, fumetti… 4-la parola mediata: percorsi rielaborati in funzione dell'esportazione dell'esperienza vissuta. --- istituto comprensivo di sommariva perno - scuola primaria e secondaria di 1° grado istituto comprensivo di s.vittoria d'alba - scuola primaria e secondaria di 1° grado.
Motivazione: 
Il progetto muove dall'analisi di alcune carenze significative che attualmente si manifestano nel percorso formativo degli allievi. Si vogliono intraprendere azioni che mirino a: -concentrare l'attenzione su la parola e le parole in un'epoca storica in cui la parola assume sempre meno significato (sms ecc), arricchendo un linguaggio che sembra impoverirsi sempre più. -favorire la comunicazione e la creatività attraverso la parola cosa che di questi tempi non è così scontata (leggi anche i fenomeni di bullismo come difficoltà comunicative ed espressive). -favorire il passaggio dall'incomunicabilità alla comunicazione -riscoprire la parola come piacere di dire e di dirsi. -imparare a considerare la differenza come valore -acquisire un approccio alla tecnologia non solo come fruitori ma come progettisti e creatori, in relazione anche al progetto miur scuola-digitale sull’introduzione nella scuola delle lavagne interattive multimediali (lim).
Risultati attesi: 
Per tutti i docenti sarà importante il fatto di avvicinarsi alle nuove tecnologie in modo motivato, non attraverso una formazione fine a se stessa, ma graduale e finalizzata all’operatività in classe. per gli allievi sono prefissati i seguenti obiettivi: • risvegliare il lessico latente nel bagaglio personale di ciascun allievo • favorire l'autorganizzazione e la reciproca organizzazione finalizzata alla corresponsabilità nella condivisione del proprio bagaglio lessicale. • autoprogettualità che faccia uscire l'uso del linguaggio complesso da una ristretta cerchia di allievi per coinvolgere il maggior numero di ragazzi, italiani e non • favorire il superamento della frammentarietà attraverso la condivisione di esperienze e la creazione di obiettivi comuni lavorando in rete. • imparare a progettare strumenti informatici e tecnologici funzionali al proprio percorso di apprendimento e alla condivisione dello stesso. elementi di innovazione - la principale linea innovativa del progetto sta nel fatto di considerare il percorso didattico non solo nel suo procedere lineare per assimilazione di contenuti, ma anche nel suo procedere creativo attraverso l’evocazione e la ricreazione dei contenuti. Di qui il progetto di imparare un linguaggio andando al di là del suo significato alfabetico, utilizzando linguaggi evocativi come la poesia, il fumetto, l’immagine, il video… inoltre il nuovo approccio alla tecnologia. L’elemento innovativo non è l’uso della lim, in alternativa al singolo pc o al laboratorio. Il vero percorso innovativo è quello di far transitare docenti e allievi da un uso passivo e statico del software didattico a quello attivo e progettuale n cui il software possa essere ricreato dagli stessi fruitori. Le tecnologie nel tempo sicuramente cambieranno, ma la forma mentis di docenti e allievi permetterà ad ognuno di utilizzarla sempre come mezzo per la propria formazione e non come prodotto fine a se stesso.
Numero pratica: 
2009-1066
Denominazione Sociale: 
ISTITUTO COMPRENSIVO DI SOMMARIVA PERNO
Anno del bando: 
2009
Località: 
Sommariva Perno
Importo totale: 
€ 42.000,00
Importo deliberato: 
€ 13.800,00
Tipologia: 
Progetti Formativi
Ambito discilplinare: 
LINGUA ITALIANA
LINGUA ITALIANA
Data inizio: 
Martedì, 1 Settembre, 2009
Data Fine: 
Lunedì, 30 Maggio, 2011
Stato: 
Chiuso
Scuole nella rete: 
ISTITUTO COMPRENSIVO C. BERTERO