"Tra le nuvole… ma non troppo"

Descrizione: 
Il progetto si pone come finalità la creazione di un ambiente di apprendimento motivante e inclusivo attraverso il cloud computing e l’utilizzo costante e consapevole degli strumenti comunicativi propri del web 2.0 attraverso l'uso di una piattaforma dedicata in ambiente sicuro e protetto. Il progetto prevede tre fasi: formazione dei docenti, progettazione in rete effettuata sia in presenza che a distanza e attività fra docenti e con le classi. --- singoli istituti scuole in rete saloni messi a disposizione dagli enti locali web 2.0
Motivazione: 
Il progetto parte dal presupposto che gli alunni, nativi digitali, utilizzano le nuoved tecnologie in modo non sempre critico e adeguatamente responsabile. Il loro approccio è prevalentemente ludico, non guidato e poco consapevole. Parallelamente emerge negli insegnanti l'esigenza di migliorare le proprie competenze digitali al fine di rispondere in maniera più efficace alle modalità di apprendimento degli alunni. Inoltre il contesto delle scuole coinvolte nella rete risulta poco attrezzato rispetto alle crescenti richieste di digitalizzazione.
Risultati attesi: 
Formazione: -acquisire abilità di base delle tic -acquisire consapevolezza del valore didattico delle tic -ampliare le competenze nella creazione, fruizione e condivisione di prodotti digitali - accrescere la significatività dei contenuti progettazione in rete: - favorire il confronto didattico-metodologico fra docenti - integrare e ampliare le competenze dei docenti per un aggiornamento continuo - accrescere la motivazione nella condivisione di esperienze didattiche attività fra docenti e con le classi: - sperimentare modalità di comunicazione digitale -acquisire consapevolezza della portata e dei rischi di una rete - favorire continuità fra i diversi ordini di scuola - potenziare i rapporti con enti e associazioni del territorio - personalizzare e individualizzare i processi di insegnamento apprendimento - sviluppare un approccio critico alla realtà digitale - trasmettere la capacità critica per discriminare in autonomia il materiale sul web elementi di innovazione - i contenuti didattici saranno aperti, coinvolgenti, interattivi- punteranno sulla scoperta guidata, sulle simulazioni e sulla ricerca di soluzioni a problemi reali. Le tic saranno integrate nel contesto didattico in modo permanente tali da divenire modus operandi di insegnanti e allievi, anche in future situazioni di insegnamento e apprendimento. L'innovazione sta nel trasformare l’ambiente di apprendimento utilizzando la rete come luogo di studio, di ricerca e di comunicazione, costruendo una forma di memoria collettiva fruibile oltre i confini dell’aula tradizionale. Esempio di possibile applicazione in tal senso è l’istruzione domiciliare per alunni con gravi patologie. Inoltre altro punto di forza è determinato dalla possibilità di operare tra ordini di scuole ed istituti diversi per condividere buone pratiche e creare una comunità di apprendimento il più possibile ricca e stimolante.in particolare verranno utilizzati nella didattica: wiki o applicativi cloud based specifici.
Numero pratica: 
2013-1268
Denominazione Sociale: 
ISTITUTO COMPRENSIVO DI DRONERO
Anno del bando: 
2013
Località: 
Dronero
Importo totale: 
€ 65.000,00
Importo deliberato: 
€ 104.000,00
Tipologia: 
Progetti Formativi
Ambito discilplinare: 
COMPETENZE
NUOVE TECNOLOGIE
Data inizio: 
Domenica, 1 Settembre, 2013
Data Fine: 
Martedì, 30 Giugno, 2015
Stato: 
In Corso
Scuole nella rete: 
DIREZIONE DIDATTICA DI DRONERO
ISTITUTO COMPRENSIVO A. M. RIBERI
ISTITUTO COMPRENSIVO DI CERVASCA
ISTITUTO COMPRENSIVO DI CHIUSA PESIO
ISTITUTO COMPRENSIVO DI DEMONTE